homeinfocorsinewsarchiviocontatti
13 marzo
Premiazioni del Judo Lombardo 2018
MILANO - Presso il Palazzo del Coni di Milano sono andate in scena le premiazioni dei migliori alteti del judo lombardo del 2018.
Tra i premiati anche alcuni atleti del Kodokan Cremona: Alberto Carlino e Gabriele Adorno, vincitori rispettivamente del Torneo Lombardia U18 nei 60 kg e del Grand Prix Esordienti A nei pesi massimi; premiati poi i medagliati nazionali: Benedetta Sforza (bronzo in Coppa Italia; Claudio Panizza (argento a squadre nei Campionati Nazionali Universitari); La squadra femminile argento nei Campionati Italiani di A2 (Ginevra Generali, Chiara Bernardoni, Giulia Gasparini, Elena Solari, Benedetta Sforza).
13 marzo
Judo e disabilità: gemellaggio Cremona-Genova
CREMONA - Si è consilidato il gemellaggio tra il Kodokan Cremona e l’Anffas di Genova -realtà ampia e ben strutturata- per l’attività di judo per allievi con disabilità intellettiva. Sul tatami di via Corte gli allievi del Kodokan (Lae, Agropolis, Cdd Cremona e Pessina, L’incontro di Regona e L’Oasi di Orzinuovi) hanno incontrato i judoka di Genova, accompagnati da maestri di judo e educatori. Una cinquantina gli allievi sul tatami, per una sessione di judo “speciale” tenuta da Ilaria Sozzi Dopo la seduta, il pranzo tutti insieme, ospitato dall’Oratorio San Francesco d’Assisi.
9-10 marzo
Alberto Carlino 9° a Genova, debutto per Samba Mbaye
GENOVA - Al Città di Colombo di Genova, grand prix nazionale cadetti e juniores, Alberto Carlino (nella foto) ha disputato 5 incontri, vincendone 3, e classificandosi al 9° posto negli U18 categoria 60 kg: un piazzamento che gli sta stretto, calcolando che entrambi gli stop sono arrivati contro avversari alla sua portata, per una leggerezza in fase difensiva. Buona prova per Samba Mbaye (U21 66 kg), al suo debutto in un grand prix nazionale, sconfitto di misura nell'incontro di apertura, senza sfigurare, da parte di un atleta più esperto.
2 marzo
Alberto Carlino fuori al secondo incontro agli U18

ROMA - Fumata nera per Alberto Carlino nel Campionato Italiano U18 di judo, al PalaPellicone, sul Lido di Ostia. Vinto il primo incontro per ippon contro Pasut (Shidokan Pordenone), usciva contro De Luca (Nippon Napoli), terzo alla fine. L'incontro era equilibrato, e si è risolto a pochi secondi dalla fine per un'ingenuità del cremonese, che ha dato luogo a un dubbio waza-ari. Peccato per il risultato, ma rimane un'ottima prestazione. Già nel prossimo fine settimana ALberto sarà impegnato a Genova, nel grand prix nazionale.
24 febbraio
Lezione studio sul koshiki a Cremona col maestro Comino
CREMONA - Al Kodokan Cremona è andato in scena il koshiki no kata, affascinante kata della scuola di ju-jutsu denominata Kito-ryu, che racchiude i segreti delle tecniche di proiezione fatti propri dal metodo judo kodokan del prof. Kano. La lezione-studio, condotta da Piero Comino, grande studioso ed esperto di judo e cultura marziale, ha attirato a Cremona una trentina di esperti anche di regioni limitrofe, dalla Liguria al Friuli.
17 febbraio
Trofeo Koike: con 10 piazzamenti Kodokan Cremona seconda società
BUSSERO (MI) - Al Trofeo Koike organizzato dallo Csen, con Ruggiero Parente come responsabile, il Kodokan ha schierato dieci atleti, quasi tutti giovanissimi alle prime esperienze agonistiche. Tra gli U21, Samba Mbaye ha vinto l'oro nei 66 kg, mentre Mihail Cristei il bronzo nei 73 kg. Tra gli U18, Marin Sakamoto, al debutto, ha conquistato l'argento nei 52 kg. Tra gli U15, oro per Matteo Testi, argento per Simone Ruggiero, bronzo per Valentino Armeni,  tutti nella categoria dei 42 kg.; nei massimi Gabriele Adorno guadagnava l'oro. Bene anche le ragazze: Lara Gazzaniga, anche lei al debutto assoluto, vinceva l'argento nei 48 kg; Letizia Portesani vinceva il bronzo nei 63 kg e Nicole Capelli il bronzo nei 70 kg. Il Kodokan Cremona si piazzava al secondo posto nella classifica società.
16 febbraio
U18: Alberto Carlino vince i regionali e vola a Roma
TREVIGLIO (BG) - Cinque incontri vinti con sicurezza e l'oro al collo nel Campionato Regionale U18 di judo, categoria 60 kg, consegnano ad Alberto Carlino (16) la qualificazione ai Campionati Italiani che si svolgeranno a Roma il prossimo 2 marzo. Fumata nera per Elisa Guernelli (15), nonostante l'argento nei 48 kg: serviva l'oro per qualificarsi. Buona gara comunque quella di Elisa, come pure quella di Francesco Martani (15), vittorioso nel preliminare, ma eliminato purtroppo agli ottavi nei 55 kg.
Nella foto, Alberto, Elisa, Francesco a Treviglio
10 febbraio
Città di Como: oro per Giulia Gasparini e argento per Mihail Cristei.
Giulia Gasparini cintura nera

GERENZANO (VA) - Bella gara per Giulia Gasparini che, nei 57 kg fino a marrone, con quattro vittorie conquista l'oro e la cintura nera per meriti agonistici. Argento per Mihail Cristei, vittorioso in tre incontri e fermato nella finale dei 73 kg. Stop invece per Samba Mbaye, alla prima esperienza nei 73 kg.
3 febbraio
Trofeo Coral: sei medaglie per il Kodokan
CAPRIATE (BG) - Dieci atleti in gara, quasi tutti giovanissimi, e sei medaglie, che valgono il quarto posto nella classifica delle società. Questo il bottino del Kodokan nel Trofeo di Judo Coral a Capriate. Oro per Alberto Carlino (U18 60 kg); argento per Francesco Martani (U18 55 kg); argento per Samba Mbaye (U23 66 kg); argento per Gabriele Adorno (U15 +66 kg); argento per Matteo Testi (U15 40 kg); argento per Letizia Portesani (U15 63 kg). Buone prove per gli altri U15: Valentino Armeni (45 kg), Gabriel Gosi (55 kg), Nicole Capelli (+63 kg), Filippo Galante (40 kg).
26-27 gennaio
Chiara Bernardoni settima all'Alpe Adria e cintura nera
Lignano Sabbiadoro (UD) - Chiara Bernardoni. con un bel settimo posto nel Torneo Internazionale Alpe Adria di judo, nella categoria 57 kg U21, ha acquisito i punti per la cintura nera primo dan per meriti agonistici.
Negli U18 Alberto Carlino (60 kg) usciva al secondo incontro, dopo una buona gara disputata senza subire punti judo. Eliminata nei preliminari Elisa Guernelli (48 kg), inserita in un lotto di atlete più esperte. Non sono però mancati spunti positivi.
20 gennaio
Argento e bronzo a Lavis nell'agonistica. Bene i kata a Giaveno
CREMONA - La prima trasferta del 2019, nel Trofeo di Lavis (Trento) ha portato un argento a Chiara Bernardoni, nella categoria 57 kg juniores. Chiara è ormai a un solo punto dalla cintura nera per meriti agonistici. Terza piazza e avvicinamento all'obiettivo anche per Giulia Gasparini. Senza medaglie gli altri di casa Kodokan: Francesco Martani, Elisa Guernelli, Mihail Cristei. A Giaveno (Torino), si è svolta invece una prova di grand prix di judo kata, dove erano impegnate le coppie Gianluca Giust - Michele Magni (Nage no kata); Elena Bertani - Annalisa Coppi e Giorgia Cavalieri - Elisa Varini (ju no kata). Il Grand Prix Nazionale prevede la partecipazione di coppie medagliate in campionati internazionali, dunque è difficile raggiungere la zona podio  per un gruppo giovane, ma l'esperienza è stata positiva
17 gennaio
Festa di inizio anno e premiazione della 46esima Coppa Kodokan
CREMONA - Un Kodokan gremito di atleti e familiari ha festeggiato l'inizio del nuovo anno, con il tradizionale taglio della torta di riso inaugurale, come in uso al Kodokan di Tokyo. Nel corso della serata, sono stati premiati gli agonisti della Coppa Kodokan 2018, la cui vittoria è andata a Benedetta Sforza, che ha preceduto Claudio Panizza e Chiara Bernardoni (vedi Coppa Kodokan 2018). La manifestazione è stata arricchita da una dimostrazione di kata degli allievi del Kodokan e dalla presenza degli ospiti Giovanni Radi, presidente del Panathlon e Cesare Castellani, giornalista e veterano del pugilato cremonese.
"Il Kodokan nel 2018 ha vinto tre medaglie nazionali nel judo in Campionati Ufficiali Fijlkam -ha commentato il presidente Andrea Sozzi- tra cui l'argento nel Campionato a squadre femminile di A2, senza per questo mai venir meno agli impegni nel campo educativo e sociale, impegni che da anni non contano su contributi esterni di alcun genere. Meriti non sufficienti, evidentemente, a destare l'interesse del Comune e del Coni, dei cui rappresentanti molti hanno notato l'assenza. Sapere di poter contare solo sulle proprie forze, e di non dover dire grazie a nessuno, per il poco che riusciamo a fare, ci rende certamente ogni giorno più forti e consapevoli".
3-5 gennaio
Squadra Kodokan al Winter Judo Camp di Lignano
LIGNANO (UD) - Il 2019 è iniziato con un ritiro della squadra agonistica Kodokan presso il Winter Judo Camp di Lignano (UD) che ha contato 1200 atleti provenienti dall'Italia e dall'estero.  Lo stage era diretto da Ezio Gamba, e ha visto la partecipazione della nazionale russa, di quella slovena e di quella italiana. Per il Kodokan erano presenti: Gabriel Gosi e Gabriele Adorno (U15, nella foto con Ivan Nifontov, campione mondiale 2009); Elisa Guernelli, Alberto Carlino e Francesco Martani (U18); Chiara Bernardoni, Giulia Gasparini, Matteo Landini, Benedetta Sforza (Over 18).